Terremoto in Nepal

Di fronte a tanta sofferenza non si può restare a guardare…

Il 25 aprile del 2015 il Nepal è stato funestato da un terribile terremoto che ha messo in ginocchio il paese, con migliaia di vittime, feriti, sfollati e un’infinità di bambini, donne e uomini senza cure mediche, cibo, vestiti ed un tetto sotto cui trovare riparo. La scossa principale, di magnitudo di 7.8 gradi è stata fortissima ed ha disintegrato migliaia di abitazioni, lasciando molte famiglie con lutti gravi, senza cibo né acqua, spesso abbandonati a loro stessi sul ciglio di una strada. Il paese intero è stato messo in ginocchio, con 35 distretti colpiti, 8600 morti, 20000 feriti e 3 milioni di terremotati.

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015

 

Il Nepal ha richiesto l’aiuto internazionale e molte organizzazioni umanitarie si sono precipitate nelle zone terremotate per portare i primi soccorsi, concentrando i propri sforzi soprattutto nelle grandi città, ma trascurando i villaggi più piccoli e remoti, specie quelli posti a nord di Kathmandu, agli inizi della catena montuosa dell’Himalaya ad altitudini di 1500-1800 metri, penalizzati da grandi difficoltà di accesso alla regione.

Effetti del terremoto in Nepal - Aprile 2015
Effetti del terremoto in Nepal – Aprile 2015
Effetti del terremoto in Nepal - Aprile 2015
Effetti del terremoto in Nepal – Aprile 2015

Purtroppo in questi villaggi si è consumato il dramma maggiore: piccole costruzioni fatte di materiali poveri sono crollate miseramente sotto la prima violentissima scossa di terremoto, portando con se morte e disperazione. La povertà della popolazione e le continue scosse di assestamento hanno poi reso, se mai fosse stato possibile, la tragedia ancor più grave.

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015

Di fronte a tanta sofferenza lo Sri Prema Charitable Trust, che fa della carità e del volontariato la sua Mission principale, non poteva rimanere a guardare. Con dei volontari guidati da Luigi Ferrante, un uomo che in passato ha già condotto con abnegazione e spirito di sacrificio diverse missioni umanitarie, portando soccorso a migliaia di vittime di catastrofi naturali, il Trust è riuscito a portare un aiuto concreto a molti villaggi del distretto di Gorkha, a nord-ovest di Kathmandu, consegnando acqua, cibo e medicinali. Partito da Channapatna, nel Karnataka, in India, con una colonna di mezzi carichi dei generi di prima necessità, Luigi ha raggiunto e varcato il confine con il Nepal dopo interminabili giorni di viaggio ed oltre 2000 km percorsi, e si è quindi diretto nel distretto di Gorkha, individuando e aiutando i piccoli villaggi rurali che via via ha trovato lungo il suo percorso.

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015

 

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015

In questi villaggi mancava tutto e Luigi è riuscito a consegnare nelle mani della popolazione cibo, medicine ed acqua, distribuendo tutte le scorte che lo Sri Prema Charitable Trust gli aveva fornito e continuando poi la sua opera con una spola senza fine fra Kathmandu, in cui andava a rifornirsi dei generi di prima necessità e i villaggi più remoti e sperduti, in cui spesso nessun soccorso, dal giorno della prima scossa di terremoto, era mai arrivato. Oggi lo Sri Prema Charitable Trust continua il suo impegno in Nepal sia con attività di volontariato che in una raccolta fondi per dare un contributo alla fase di ricostruzione, con l’obiettivo di costruire una scuola elementare nel villaggio Ghyampesal a 1800 metri di altezza, nell’area del Village Development Committee di Masel, nel distretto di Gorkha, a circa 200 chilometri da Kathmandu. Una volta terminata, la scuola  potrà ospitare fino 500 studenti, provenienti anche dai villaggi limitrofi, portando nuovamente la speranza e il sorriso sul volto di molti bambini. Il 6 giugno è stato ufficialmente posato il primo mattone ed è stato preso l’impegno, dinnanzi alle autorità del luogo, a portare a terminare i lavori… ma la strada è lunga e c’è ancora molto da fare per restituire la dignità e la serenità al popolo Nepalese.

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015

 

“Ogni giorno è un miracolo… Quando vi è nell’individuo, una forte volontà di aiutare e di servire, i miracoli accadono… Credo che questa è l’unica disciplina spirituale a cui dovremo dedicarci. Un giorno mi è stato detto… non dimenticate che, perché ogni vostro sforzo vada a buon fine, è indispensabile l’Amore Universale (Prema) Luigi Ferrante

 

Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal - Maggio 2015
Missione umanitaria in Nepal – Maggio 2015
 
PrintPrint